Archivi autore: gianni.pardo

TRY ME

“Try me” sono due parolette inglesi dall’aria innocente. Significano soltanto: “Mettimi alla prova”. Ma in realtà vengono dette da qualcuno che ha minacciato qualcosa di tremendo, e si accorge che l’altro non crede che avrà il coraggio di metterlo in … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

LO IUS SOLI E LA QUESTIONE DI FIDUCIA

Il Parlamento si appresta a votare la legge sullo ius soli (la cittadinanza a chiunque nasca sul territorio italiano) e la maggioranza degli italiani – come del resto, a quanto dicono, la maggioranza del Parlamento, è contraria. In queste condizioni, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

L’MPD E IL PRINCIPIO DI TERRITORIALITA’

Immaginate che si ponga agli studenti di liceo questo compito: “Data la frase: È primavera. Gli uccelli cinguettano, aggiungere una parola dopo cinguettano”, c’è da scommettere che la maggioranza scriverebbe “felici”. E ciò perché molti non sanno che il canto … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

A CHE SERVE IL DIRETTORE D’ORCHESTRA

l destinatario di questo articolo è l’incompetente. Per così dire, il ragazzo che fui. Quello che si chiedeva perché, a fine esecuzione, si acclamasse tanto l’unico che non aveva suonato. Quando sono in molti a cantare o suonare, il primo … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 3 commenti

THE ITALIAN PROBLEM

If, for once, I write in (my) English, it is because, what I am going to say I have already said a hundred times, and yet I find no trace of a similar diagnosis in the Italian newspapers. Which means … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 4 commenti

LA DITTATURA DELL’IMMAGINE

L’argomento “Matteo Renzi” sembra inesauribile. Si è appena finito di parlarne che presto appare urgente dire qualcos’altro. Senza alcun dubbio, si tratta di un personaggio straordinario. Anche se non è sicuro che riesca a rimanere a lungo sulla scena. La … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

LA LIBERTA’ DI ESSERE IMBECILLI

Una delle più note regole della religione islamica è l’assoluto divieto di bere alcool. In questo momento, per le note ragioni, è difficile trovare qualcuno che abbia una grande stima dei seguaci di Maometto, ma nel caso dell’alcool siamo sicuri … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

GLI SQUISITI DINOSAURI

L’eccitazione che prende tante persone, quando sanno che l’interlocutore è un nobile, ha qualcosa di spregevole. Fa pensare a quelli che si appiccicano per quanto possono alla persona importante, “per venire nella fotografia”. Persone che, dopo un incontro occasionale, già … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

RENZI, LE LEPRI E IL CANE

Chi – come il sottoscritto – per tanti mesi ha attaccato “in solitario” Matteo Renzi, fino a farsi rimbeccare anche da alcuni amici, si trova oggi nell’imbarazzo di avere una compagnia troppo numerosa. Prima attaccava un gigante amato da tutti, … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 4 commenti

LE DISUGUAGLIANZE ECONOMICHE

È nozione corrente che negli ultimi anni siano grandemente aumentate le disuguaglianze economiche, tanto che il fenomeno potrebbe essere la causa di quella “rabbia” che, in tanti Paesi, sembra avere avuto sorprendenti effetti politici. Si pensi all’elezione di Donald Trump … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti